Assoterziario

Archivi categoria: Faib notizie

Il fatto, in sintesi La recente sentenza del Consiglio di Stato sul decreto 31.3.2023, attuativo dell’obbligo di esporre il cartello del prezzo medio dei carburanti, ha accolto il ricorso del Ministero delle imprese e del Made in Italy circa i vizi procedurali rilevati dal TAR Lazio, riconoscendo la legittimità dell’atto ma annullando, nel merito, l’art. 7 del Dm 31.3.2023, e così cancellando due elementi fondamentali ai fini degli adempimenti di cui alla legge n. 23/23, di conversione del n. 5/23 : l’obbligo di aggiornamento del cartello con frequenza giornaliera; l’obbligo di rispettare l’orario entro cui andrebbe esposto il prezzo medio aggiornato. Gli effetti della sentenza 1/ Tuttavia, la sentenza del CdS non ha annullato l’art. 6 del Decreto, laddove prevede che il Mimit cura la pubblicazione del prezzo medio “con frequenza giornaliera, a partire dal 1° agosto 2023, entro le ore 8,30 in apposita sezione del proprio sito internet”, il che, continuando a sussistere il predetto obbligo di legge, potrebbe far desumere che il prezzo medio che l’esercente il gestore deve pubblicare è comunque quello aggiornato quotidianamente dal Ministero. Tuttavia, tale deduzione ipotetica si scontra con le motivazioni offerte dal Consiglio di Stato, che ha considerato l’onere imposto al gestore…

Leggi tutto

Si è riunito il 21 febbraio 2024 il comitato di colore Eni dei gestori Faib. La riunione fa seguito all’incontro avuto dalle tre Federazioni dei gestori con la compagnia per fare il punto delle relazioni. La riunione si è aperta con la relazione introduttiva dei partecipanti al Tavolo che hanno rappresentato le riflessioni emerse nel confronto, anche alla luce delle criticità registrate sul territorio, soprattutto in ordine alle nuove forme  contrattuali di affidamento in gestione di appalto dei punti vendita, per la verità presenti sulla rete da oltre un decennio e giunte al punto da dover necessariamente essere regolamentate. La Federazione ha rappresentato alla compagnia che la proposta contrattuale avanzata alle gestioni si  pone fuori dal perimetro normativo di settore che è disciplinato, per le peculiarità e caratteristiche proprie, da una legislazione speciale, andando al di là degli istituti contrattuali previsti  dalla norma, depositati e tipizzati tra le parti. Detto questo, la Federazione ha invitato l’Azienda a ripensare la propria azione, nei tempi, nei modi e nella tipologia e sollecitato a rappresentare le problematiche alla base della strategia aziendale evidenziando la disponibilità e al tempo stesso la necessità di avviare un approfondito confronto finalizzato, nell’alveo della regolarità contrattuale, a rilanciare…

Leggi tutto

Siamo ad un passaggio storico di transizione e innovazione della rete che il settore può affrontare solo sviluppando qualità e legalità D.- Presidente il 2023 è stato un anno intenso di impegni per la categoria. Che bilancio traccia? R.- L’anno che sta terminando si è aperto nel mezzo delle polemiche dovute al prezzo dei carburanti lievitati in seguito alla decisione del Governo Meloni di introdurre a pieno le accise che il Governo Draghi aveva tagliato. Da quella decisione sono derivate tensioni e proteste con la proclamazione da parte della categoria del primo sciopero generale contro il Governo Meloni. A seguito di quella decisione il Governo aprì il tavolo di confronto prima a Palazzo Chigi e poi al Ministero delle imprese e del made in Italy per affrontare i temi della filiera petrolifera con le Associazioni dei gestori. Da un male, ossia l’introduzione di un inutile ulteriore cartello dei prezzi medi, nacque un’opportunità, vale a dire l’apertura di un Tavolo di lavoro in sede governativa inseguita negli ultimi anni per riformare la distribuzione carburanti. Un’opportunità che è tuttora aperta e rappresenta un’occasione storica. Da questo punto di vista l’anno trascorso apertosi malissimo ha poi virato verso una rotta che potrebbe portare…

Leggi tutto

leggi ordine del giorno: ODG AUTOSTRADE 14.12.23 L’articolo Gestori autostradali in stato di agitazione. In arrivo proteste e disagi proviene da Faib.

Si è riunito il 14 dicembre us, a cura della competente Direzione Generale del MASE, il Comitato tecnico di ristrutturazione della rete distributiva dei carburanti istituito con DM 17 gennaio 1990 e ss. modificazioni, in relazione alle istanze per accedere al Fondo indennizzi di cui all’art. 6 DLGS 32/98 e ss. integrazioni. Il Ministero ha comunicato che le attività del Fondo Benzina gestito dalla ex Cassa Conguaglio GPL (DM 7 agosto 2003) confluita in Acquirente Unico (OCSIT) ai sensi della Legge annuale ‘Concorrenza’ n. 124/2017 e ss., al netto degli indennizzi da erogare ai gestori, dell’accantonamento a fondo spese e degli accantonamenti deliberati in relazione al pagamento dei contributi per costi ambientali (DM 19 aprile 2013 e DM 3 dicembre 2014) sono riprese secondo programma. Le Federazioni dei Gestori hanno fatto presente le aspettative della categoria e del reiterato rinvio di svariate domande di indennizzo la cui completezza istruttoria risulta tuttora sospesa nelle more di acquisire dalle Società concessionarie il previsto “modello B” (art. 6 citato DM 7 agosto 2003). Per far fronte a queste difficoltà organizzative che rallentano il perfezionamento delle pratiche le Federazioni dei gestori hanno proposto alla Direzione di voler sbloccare le pratiche interpellando l’Anagrafe Carburanti di…

Leggi tutto

Un focus sul futuro della distribuzione Faib con la presenza del Presidente nazionale Giuseppe Sperduto e di molti altri colleghi  membri della Giunta nazionale ha partecipato alla Convention nazionale annuale di Confesercenti a Venezia del 6 7 e 8 dicembre. Quest’anno la convention è stata incentrata sul futuro con l’avvento del metaverso e i suoi impatti sull’economia e sulla distribuzione. Un focus sugli scenari futuri della distribuzione ma anche una rassegna su un anno di attività della realtà Confesercenti con un risalto, tra le altre, alle iniziative di Faib a difesa dei gestori carburanti e per la riforma del settore della rete in un momento di grandi cambiamenti. Tre giorni ricchi di incontri, confronti e interventi sugli scenari distributivi proiettati al 2030 con una forte proiezione verso l’innovazione e la modernizzazione. Per il Presidente Sperduto si è trattato di una full immersion nel mondo che sta cambiando, verso una impronta caratterizzata da una grande connotazione tecnologica testimoniata dall’introduzione sul mercato di nuovi carburanti, nuove energie per la mobilità come quella elettrica, l’idrogeno, i biocombustibili che intrecciano l’esigenza di governare le grandi aree urbane, abbattere le emissioni di CO2, partecipare attivamente ai processi di rigenerazione urbana. L’appuntamento veneziano è stato un…

Leggi tutto

https://faib.confesercenti.it/wp-content/uploads/2023/12/QE-1.pdf https://www.staffettaonline.com/articolo.aspx?id=380887 L’articolo La Riforma della rete carburanti al centro dei dibattiti a Oil&Nonoil nella stampa di settore proviene da Faib.

Benzina, cartelli con i prezzi medi: il Consiglio di Stato accoglie ricorso del Ministero. Torna l’obbligo di esposizione. Faib: non ci siano sanzioni o ritorsioni verso i gestori Torna dunque l’obbligo dell’esposizione del cartello del prezzo medio. In particolare, il Consiglio di Stato, “Ritenuto che i motivi proposti e le questioni sollevate richiedano un più approfondito esame da svolgere nella competente sede di merito; Considerato che, nelle more, nella valutazione comparativa degli interessi in funzione delle rispettive esigenze cautelari appare prevalente quello dell’appellante al mantenimento dello stato delle cose, e che dunque l’istanza cautelare vada accolta a tali specifici fini di conservazione della situazione intatta” ha fissato l’udienza pubblica per l’8 febbraio 2024. Sulla  questione, Faib, alla luce della decisione del Consiglio di Stato, ribadisce comunque la netta contrarietà all’obbligo di esposizione del cartello del prezzo medio, più volte contestato, di cui non si sente alcun bisogno, nella semplice considerazione  che esso non apporta alcun elemento di maggior trasparenza nella formazione del prezzo alla pompa. Se proprio si vuole fornire una  informazione corretta e diffusa, si pensi a trasformare  l’adempimento dell’obbligo di esposizione quotidiana del prezzo mediante “cartello” nell’adozione di  un semplice “QR-Code” da esporre sugli impianti, che risponderebbe in qualsiasi…

Leggi tutto

Si è svolto ieri 30 novembre l’incontro del Sottosegretario Bitonci con i rappresentati della filiera della distribuzione carburanti presenti a Oil&nonOil organizzata dalla Fiera di Verona. Il Presidente dell’ente Fiere Verona Dr. Federico Bricolo e il Direttore Dr. Raul Barbieri nel ringraziare tutti i partecipanti, espositori e associazioni presenti, che hanno animato l’ edizione di Oil &Non Oil, facendo divenire la fiera l’appuntamento più importante del settore, hanno espresso l’apprezzamento per la disponibilità del sottosegretario al Mimit, on Massimo Bitonci ad incontrare, nella sala stampa, fuori dalle formalità di rito, le rappresentanze del settore per uno scambio di opinioni sui temi della riforma della rete distributiva. Il Sottosegretario ha informato i presenti che il Mimit ha lavorato ad una prima stesura di testo di riforma del settore, pur sottolineando che permangono alcuni punti sui quali ci sono posizioni ancora da comporre tra le rappresentanze e che occorre fare uno sforzo di mediazione e sintesi, con particolare riguardo ai temi contrattuali. Bitonci, inoltre, ha annunciato che il lavoro svolto dal Mimit, che in queste settimane si è incentrato sulle priorità rappresentate dalla manovra di Bilancio dello Stato, ha permesso di individuare un intervento economico a sostegno del processo di transizione del…

Leggi tutto

“Le criticità della rete carburanti alla prova della Riforma. Le proposte Faib  per la distribuzione dell’energia per la mobilità”  30 novembre 2023  Ore 10.00-12.30    INTERVENGONO  Giuseppe Sperduto  Presidente Faib Antonino Lucchesi Presidente Faib Autostrade On. Massimo Bitonci  Sottosegretario Mimit Marina Barbanti Direttore Unem Sebastiano Gallitelli Direttore Assopetroli Modera Romina Maurizi Direttore Quotidiano energia Oggi tutti gli osservatori, pubblici e privati, associativi ed imprenditoriali, senza eccezione alcuna, ritengono che l’attuale  assetto della rete carburanti su rete ordinaria e autostradale sia da riformare. FAIB-Confesercenti in questi ultimi mesi è stata tra i soggetti più proattivi nel senso della auspicata riforma, producendo documenti, proposte e finanche articolati. Faib ritiene che nell’ambito di una progressiva trasformazione della mobilità per la decarbonizzazione dei trasporti si renda necessario un intervento legislativo sulla rete per la sua modernizzazione e riqualificazione, incardinando le nuove disposizioni nella duplice ottica della creazione di “Punti Vendita Energie per la Mobilità” e della “Transizione energetica e digitale.” In questo contesto sfidante, tra le questioni aperte, la strutturazione della rete attuale porta con sé una pericolosa situazione di illegalità e di carenza di tutele per i gestori, (ma anche per i titolari autorizzazione poco strutturati) che le leggi speciali di settore hanno…

Leggi tutto

10/72