Assoterziario

Archivi categoria: Fiesa notizie

Fiesa Assopanificatori Confesercenti chiede maggiore chiarezza sulla vendita del pane precotto, spesso importato dall’estero e commercializzato senza che i consumatori abbiano sufficiente chiarezza sulla sua provenienza. “Proporremo al Governo di lavorare su questo – dice la Fiesa Assopanificatori Confesercenti – per trovare, insieme, una soluzione anche in previsione della possibilità, che potrebbe essere introdotta con il DDL Semplificazioni, di venderlo senza confezione”. Non è sufficiente per Fiesa Assopanificatori che esso venga posto in comparti separati dal pane fresco, specificandone la natura.  “Accanto alla natura – sottolinea – andrebbe, infatti, indicato il luogo di provenienza delle materie prime ed il luogo di produzione”. “Questo Governo sta lavorando molto in tutela del Made in Italy – prosegue Fiesa Assopanificatori Confesercenti. Proprio per questo siamo certi accoglierà le nostre istanze, in difesa della produzione artigiana di pane, già provata dalla politica dei prezzi della GDO, e dei consumatori, che così non avranno difficoltà a distinguere il pane fresco italiano da quello parzialmente cotto di importazione”. “Tutelare il prodotto Made in Italy – conclude Fiesa Assopanificatori Confesercenti – è il miglior modo per salvaguardare la produzione artigiana. Da anni, attendiamo una legge di regolamentazione per la vendita di pane fresco italiano. Forse da questa…

Leggi tutto

ASSOPANIFICATORI, aderente a FIESA CONFESERCENTI, con ASSIPAN CONFCOMMERCIO, e FLAI CGIL, FAI CISL E UILA UIL, hanno siglato l’intesa per riconoscere ai lavoratori dipendenti dalle aziende di panificazione un anticipo a titolo di tranche di aumento sul futuro rinnovo contrattuale. L’intesa è giunta dopo diversi incontri con le delegazioni di FLAI CGIL, FAI CISL E UILA UIL nelle more del rinnovo del CCNL per consentire alle parti un più approfondito confronto sui temi dell’organizzazione del lavoro e degli altri aspetti normativi. Dall’intesa in particolare deriva che per i panifici artigiani, a partire dal 1° febbraio 2024, verrà erogata una somma a titolo di tranche di aumento sul futuro rinnovo contrattuale pari a 35,00 euro lordi mensili sul livello A2, riparametrata sugli altri livelli di inquadramento, da intendersi come incremento della paga base di cui all’art. 49 Per i panifici industriali, a partire dal 1° febbraio 2024, verrà erogata una somma pari a 56,00 euro lordi mensili sul livello 3B, riparametrata sugli altri livelli di inquadramento, da intendersi come incremento della paga base di cui all’art. 50. L’articolo CCNL Panificatori: Assopanificatori ed Assipan trovano l’accordo con i sindacati per una tranche di aumento sul futuro rinnovo contrattuale proviene da Fiesa.

Nell’articolo vengono anche riportati i dati Confesercenti sulla crisi degli esercizi commerciali In una lunga intervista sul Sole 24 Ore di Maria Teresa Manuelli il Presidente Fiesa Daniele Erasmi traccia un bilancio sugli ultimi 10 anni del commercio e sui cambiamenti che hanno riguardato gli esercizi di vicinato. “Dal classico negozio in cui si trovava di tutto dal sapone alla pasta – spiega Erasmi – oggi si va sempre più verso la specializzazione. Solo chi ha saputo adeguarsi alle mutate richieste dei consumatori è in crescita. Per fare un esempio sono in calo i negozi di ortofrutta che vendono frutta e verdura tal quale, ma in aumento quelli che offrono queste stesse merceologie già tagliate, pulite affettate e a volte anche cucinate”. L’’intervista -> I negozi alimentari cambiano volto: sono sempre più specializzati e digitali – Il Sole 24 ORE L’articolo Fiesa: in un’intervista al Sole 24 ore il presidente Erasmi spiega come i negozi stiano cambiando veste proviene da Fiesa.

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, ha emanato i decreti con cui vengono disciplinati i contenuti delle etichette da apporre sui prodotti e sugli alimenti contenenti farine di insetti derivati da: “Acheta domesticus” (grillo domestico) “Larva di  Tenebrio molitor” (larva gialla della farina) “Locusta migratoria” “Larve di Alphitobius diaperinus” (verme della farina minore). Le disposizioni si applicano a  tutte  le categorie di  alimenti  e  preparati destinati  al  consumo  umano, come ad esempio a titolo esemplificativo e non esaustivo: Il prodotto potrà essere utilizzato, in particolare, in Pane e panini multicereali; Cracker e grissini; Barrette ai cereali; Premiscele per prodotti da forno (secche); Biscotti; Prodotti a base di pasta (secchi); Prodotti a base di pasta farcita (secchi); Salse; Prodotti trasformati a base di patate, piatti a base di leguminose e di verdure, pizza e prodotti a base di pasta; Siero di latte in polvere; Prodotti sostitutivi della carne; Minestre e minestre concentrate o in polvere; Snack a base di farina di granturco; Bevande tipo birra; Prodotti a base di cioccolato; Frutta a guscio e semi oleosi; Snack diversi dalle patatine; Preparati a base di carne. Le disposizioni nazionali stabiliscono, in sostanza, come d’altronde quelle comunitarie, che sulle confezioni…

Leggi tutto

Si è svolto nei giorni scorsi, presso il Ministero delle imprese e del made in  Italy, la riunione del tavolo tecnico della distribuzione/commercio Erano presenti con Fiesa Confesercenti tutte le Associazioni del commercio che hanno sottoscritto il Patto Antinflazione oltre ai rappresentanti del Mimit, del MEF, del MASAF e del MASE. La riunione, presieduta dal Garante per la Sorveglianza dei prezzi, Dott. Benedetto Mineo, è stata proficua per i temi trattati.  Si è partiti con la plastic tax e la sugar tax. L’obiettivo è di prorogarne ancora l’entrata in vigore, per escludere a carico delle imprese ulteriori oneri in questo particolare momento di criticità inflattiva; sui sistemi EPR- tessile ed altro l’obiettivo è fare in modo che i prossimi sistemi EPR che prevedano la raccolta selettiva di beni dismessi dai consumatori presso i punti vendita possano essere gestiti dai distributori con regole semplificate e senza impatti economici; sulla transizione 5.0 l’ obiettivo è rendere gli investimenti agevolabili sul fronte digitale  più aderenti alle esigenze del mondo del commercio, attraverso i crediti di imposta previsti nel prossimo Piano Transizione 5.0. La misura dovrebbe incentivare gli investimenti sull’innovazione e la digitalizzazione nella distribuzione, per la diffusione di nuovi servizi per i consumatori, per una maggiore efficienza…

Leggi tutto

Fiesa ricorda la figura del Presidente Fiesa Giancarlo Petruccioli prematuramente scomparso

Notes_231210_101915_231210_110634   Leggi l’intervista al Presidente Petruccioli del Dicembre 2003 su Dop Magazine: L’articolo Fiesa ricorda la figura del Presidente Fiesa Giancarlo Petruccioli prematuramente scomparso proviene da Fiesa.

Leggi comunicato stampa: Allegato_1_prot._3272_Fiesa Confesercenti carne coltivata L’articolo CARNE COLTIVATA: FIESA CONFESERCENTI, BENE DDL, PRIORITÀ È TUTELA DEL CONSUMATORE E FILIERA ITALIA proviene da Fiesa.

Annunciata la presentazione del seguente disegno di legge a firma del Sen. Romeo (Lega, Comm. Cultura): «Disposizioni in materia di tutela, promozione e valorizzazione delle attività commerciali di vicinato» (S.934 – Testo non ancora disponibile) L’articolo Attività commerciali di vicinato proviene da Fiesa.

Trimestre antinflazione e Tavolo ministeriale al centro del confronto La Presidenza nazionale FIESA si è riunita lo scorso 9 novembre 2023 per discutere del Tavolo permanente distribuzione al Mimit, del Trimestre Antinflazione, del Rinnovo Ccnl panificatori, dell’annosa questione dei sottoprodotti di origine animali e del passaggio consegne al nuovo coordinatore nazionale Fiesa. Sul tavolo permanente della distribuzione aperto il 17 ottobre us al Ministero delle Imprese e del Made in Italy, con lo scopo di affrontare le tematiche legate al mondo della distribuzione e del commercio al fine di conseguire il miglioramento del settore e un ruolo più attivo nelle politiche di sviluppo del Paese la Presidenza ha espresso un vivo interesse. Al tavolo partecipano le Associazioni della Distribuzione sottoscrittrici del “Trimestre antinflazione” Fiesa Confesercenti, Confcommercio, Federdistribuzione, Ancc Coop e Ancd Conad.  Per la Presidenza occorre portare al Tavolo le questioni aperte e all’ordine del giorno del settore sottolineando che il Tavolo deve avere l’ambizione di porsi questioni anche più ampie come quelle sul ruolo nelle politiche di sviluppo del Paese, oltre a questioni più pratiche e dirette come gli interventi necessari sulla disciplina dei buoni pasto, a cui Fiesa ha a lungo lavorato; sulla plastic tax, sui termini di…

Leggi tutto

Leggi Comunicato stampa Confesercenti: https://fiesa.confesercenti.it/wp-content/uploads/2023/10/24-Su-rinnovo-CCNL-Terziario-Distribuzione-e-Servizi.pdf L’articolo CONTRATTO TERZIARIO: CONFESERCENTI, “MANIFESTATA PIÙ VOLTE VOLONTÀ DI RINNOVARE, MA LE IMPRESE VOGLIONO RISPOSTE CONCRETE SU FLESSIBILITÀ E MERCATO DEL LAVORO” proviene da Fiesa.

10/75